CRETA

L’ISOLA ASSOLUTA

Guarda il video

Con un paesaggio incredibile e una storia ineguagliabile, Creta è tutto ciò che potreste desiderare da una destinazione ... Un lista completa per una vacanza da sogno, da costa a costa.



Qualunque parte dell’isola di Creta decidiate di esplorare - dalla regione occidentale di Chania, attraverso Rethymno, a Heraklio, fino alle rive orientali di Lassithi – troverete una trama irresistibile di spiagge, cultura, montagne, valli, villaggi, strade del vino e persone. E in qualche modo, una volta che avrete provato tutto ciò, la sua storia diventerà anche la vostra.




Spiagge leggendarie e gemme nascoste



Quando si tratta di spiagge, probabilmente già saprete di cosa sia dotata Creta. Non è un caso che l’esotica acqua blu e le soffici sabbie bianche di Balos ed Elafonisi, sulla costa più occidentale, siano regolarmente inserite nella Top 10 delle spiagge mozzafiato. Ma in un’isola dai 1.000 km di costa, si trovano spiagge infinite degne di essere scoperte, lungo tutta la famosa costa settentrionale ma anche nel sud meno conosciuto.

Quindi permetteteci di accompagnarvi in un viaggio attraverso Creta (potete vedere l’itinerario (qui). Allacciate la cintura e godetevi il viaggio.

Se fate base a Rethymno o Heraklion, è solo un breve tragitto verso le quattro spiagge di Bali, perfette per un tuffo in famiglia o una fuga romantica. Ma potreste anche dirigervi a sud verso le due spiagge gemelle di Triopetra (separate da una penisola) o quella più isolata di Agios Pavlos e l’intima Lentas, un po’ più lontano lungo la costa meridionale.

Allo stesso modo, Malia e Sitia, a nord-est, hanno giustamente guadagnato la loro popolarità grazie alle loro spiagge organizzate sabbiose, tappa obbligatoria in ogni tipo di vacanza.

E se avete voglia di avventurarvi più lontano, c’è la meravigliosa Falasarna (meno di 1 ora da Chania, vicina a Balos) o Kedrodasos (vicino a dove si prende la barca per Elafonissi). E infine, la remota Agios Ioannis (sul piccolo isolotto di Gavdos) o Chrysi (“d’oro” di nome e di fatto), raggiungibile in barca da Ierapetra. E questo è solo un assaggio.




Una straordinaria eredita’ culturale



La lunga e orgogliosissima storia di Creta, storia di invasioni, ribellioni e commerci su un’isola al crocevia di tutte le antiche civiltà mediterranee ha lasciato un’eredità storica e archeologica che è semplicemente straordinaria.

Iniziamo con la civiltà minoica, che prosperò qui dal 3000 al 1200 a.C. - con i palazzi di fama mondiale di Cnosso (vicino a Heraklion), spesso indicata come la città più antica d’Europa. Ma troviamo anche altri insediamenti minoici a Creta (in particolare quelli di Festo, Gortyna e i palazzi di Malia e Zakros), così come il sito archeologico di Vasiliki (vicino a Ierapetra) e il Museo dell’antica Eleutherna, tutti meritevoli di una visita.

Troviamo, naturalmente, anche molti esempi di civiltà classica da esplorare (come il sito archeologico di Aptera, sulla costa settentrionale di Chania). Basta non perdere il Museo Archeologico di Heraklion, per dare a tutto quel che si è visto una cornice interpretativa.

Naturalmente non si può trascurare l’eredità dei veneziani, che governarono dal 1212 per più di quattro secoli, in particolare a Frangokastello (il castello dei Franchi), costruito nel 1371-74 come guarnigione per imporre l’ordine sulla Regione ribelle di Sfakia, e la Fortezza di Rethymno, costruita nel secolo successivo.

E poi c’è Spinalonga, la minuscola isola nel Golfo di Elounda che fonde la storia veneziana, ottomana e greca in modo unico (dal ruolo che ricoprì nella rivolta cretese contro i turchi sino al suo uso come lebbrosario).

E non pensiate che si tratti solo di archeologia: raccomandiamo caldamente una visita anche al Museo della Tipografia a Chania, al Museo di Arte Contemporanea di Rethymno, al Museo di Storia Naturale di Heraklion e al Museo del Folklore di Agios Nikolaos.




Alla scoperta dello stile di vita cretese



Se volete veramente conoscere Creta - la sua gente, le sue tradizioni, il cibo, lo stile di vita leggendario - andate alla scoperta dei suoi villaggi. Sia in montagna che lungo la costa, per tutta Creta troviamo innumerevoli villagi, con la sola gente del posto ad occuparsi dei propri affari, apparentemente non toccati dal passare del tempo.

A poco più di 30 km da Chania, la costellazione dei villaggi di Apokoronas offre proprio questo. Tra questi, Vamos, villaggio semi-montuoso, con la sua collezione di palazzi preservati, e Gavalochori splendidamente conservato, un insediamento di 400 persone completo di un frantoio del XIV° secolo e un museo del folclore. Oppure potreste dirigervi verso i paesi della costa meridionale di Hora Sfakion, da cui potreste prendere una barca per il vicino villaggio di Loutro, dove non circolano veicoli.

Potreste proseguire per 740m fino al villaggio di Anogia (1 ora da Heraklion e 1 ora e mezzo da Rethymno), un villaggio con un passato turbolento a causa degli invasori ottomani e tedeschi, ma con uno spirito che rimane intatto. I locali sono frequantemente allevatori e musicisti... sempre con un bicchiere di raki a portata di mano.

Vicino ad Heraklion, Archanes, un villaggio restaurato con cura, merita sicuramente una visita. E se vi trovate nella parte orientale di Creta, prendetevi del tempo per esplorare i villaggi dell’altopiano di Lassithi (Zakros, Ziros, Makris, Neapolis, Krtisa ...), insediamenti tradizionali caratterizzati da prelibatezze locali e dal buon vecchio modo di vivere cretese.




Lungo le strade del vino



Creta ha una crescente reputazione per la produzione di vini davvero eccellenti, realizzati con varietà locali e miscele europee in moderni vigneti a conduzione familiare che offrono anche fantastiche esperienze di degustazione di vini. Quindi la nostra prossima raccomandazione è di mettervi in viaggio ... più precisamente, lungo le strade del vino di Creta.

Circa due terzi dei vigneti di Creta si trovano vicino a Heraklion, con le vigne di Archanes e Peza, o Dafnes (sulle pendici inferiori dei Monti Psiloritis).

A ovest, Chania è la seconda area vinicola più grande dell’isola, con le colline ai piedi delle Montagne Bianche che offrono un eccellente terreno per la coltivazione della vite. Molte aziende vinicole si concentrano intorno al villaggio di Kissamos, che ha ottenuto lo status IGP (Indicazione Geografica Protetta), sebbene numerose cantine si trovino anche nel nord-est e nel centro di Chania.

La vinificazione è stata introdotta più recentemente a Rethymno, con cantine meritevoli di essere visitate nelle aree di Geropotamos e Finikas. E, ad est, i vigneti di Lassithi si trovano intorno alla città di Sitia e sull’altopiano di Ziros.




Molta, moltissima natura ... e ancora natura



Nessuna isola in Grecia è drammatica come Creta. Le catene montuose si elevano in tutta l’isola, con punte che toccano le nuvole dalle quali l’acqua che discende attraverso il terreno calcareo creando una scia di oltre 400 canyon e gole che hanno giustamente contribuito allo status di luogo di culto tra gli escursionisti.

Se già avete sentito parlare di una di queste gole, sarà probabilmente la Gola di Samaria, nella provincia di Sfakia, a Chania, che ha inizio dall’altopiano di Omalos della Montagna Bianca e discende attraverso un magico paesaggio di pini e cipressi. Camminerete attraverso uno stretto sentiero con pareti verticali che si elevano fino a 500 metri sopra di voi, ed emergerete nel villaggio costiero di Agia Roumeli.

Riserva Nazionale, le Montagne Bianche vantano una ricca varietà di flora e fauna, con un massiccio centrale di oltre 50 cime alte oltre i 2 km, conosciuto come il Deserto di Montagna. Davvero incredibile.

Verso est troviamo le imponenti Montagne Psiloritis (anch’esso sito Natura 2000). A Rethymno, la gola di Kourtaliotiko, nella quale scorre il fiume Megalos, termina sulla spiaggia di Preveli (adornata da palmizi). Anche Heraklion vanta molti canyon emozionanti, in particolare Agiofarago (Martsalo e Trafoulas) e Gafaris, con il magnifico bosco di querce di Rouvas.

Per nulla meno impressionante, troviamo infine la catena montuosa Dikti, sede di imponenti canyon - i più famosi sono Sarakina e Mythi e, ovviamente, Zakros e il suo Canyon dei Morti, così chiamato dopo la scoperta delle tombe minoiche nelle sue mura. Sicuramente avremo catturato la vostra attenzione!




Vivere i grandi esterni



Ormai dovrebbe essere abbastanza chiaro ... se amate la vita all’aria aperta, adorerete senz’altro Creta. Che si tratti della vita di mare o di montagna, perché trattenervi?

A proposito di mare, ci sono molti siti per immersioni eccellenti, ma se volete una dritta andate a Chania, nella Peninsula Gramvousa (ad est) o Kalyves (ai margini della baia di Souda). Vale la pena esplorare la costa fino a Georgioupoli, inclusa la suggestiva Grotta degli elefanti, così chiamata per via delle ossa di elefante che vi si trovano sul fondo del mare.

Con tutte le gole che ci sono, possiamo suggerirvi di provare qualcosa di nuovo? Avrete bisogno del supporto di una compagnia specializzata e dell’attrezzatura appropriata, ma che ne dite di provare un po’ di canyoning? Vi raccomandiamo le gole di Ha (per le quali è richiesta una certa esperienza), Tsoutsouras, Kalami e Arvi (che si trasforma in uno scuro fiume sotterraneo dopo una cascata di 80 m).

Successivamente, vi consigliamo di provare un po’ di mountain bike nella catena montuosa di Asterousia, a sud di Heraklion, tra la piana di Messara e il Mar Libico. Salendo a 1.230 m, si ottiene un puro brivido di montagna senza raggiungere altitudini estreme.

Infine, non potrete lasciare l’isola di Creta senza aver sperimentato un po’ di divertimento sull’acqua. Le famose spiagge per famiglie di Sitia e Elounda Bay sono ideali per il noleggio di Stand Up Paddleboard o per altri sport acquatici, come la spiaggia di Kouremenos, nel nordest di Lasithi, ideale per il windsurf e il kitesurf.




Una notte da ricordare



Finalmente, Creta di notte. Dopotutto, è in questo momento che l’isola prende davvero vita. Avrete l’imbarazzo della scelta, quindi eccovi alcuni suggerimenti.

Il fascino di Chania e Rethymno è dovuto all’atmosfera dei quartieri della Città Vecchia in entrambe le località, quindi sono il posto giusto per una piacevole passeggiata al chiaro di luna in riva al mare. Entrambe le ambientazioni hanno ispirato una nuova generazione di proprietari di ristoranti e bar, con menu e cocktail originali. Fate in modo di trascorrere un bel po’ di tempo in un "rakadiko", un piccolo ristorante tradizionale cretese che serve il tradizionale raki, uno spirito cretese (in grandi quantità) e antipasti vari.

A Heraklion, si ha la sensazione che la città abbia portato la vita notturna ad un altro livello, con una vibrante scena di night club, accanto a ristoranti e bar sul mare che soddisfano anche chi ricerca un’atmosfera più soft.

E se vi trovate ad Agios Nikolaos, dovreste andare al Lago Voulismeni, un piccolo specchio d’acqua collegato al mare, nel centro della città. Conosciuto semplicemente come "Il Lago", è l’ambientazione di alcuni dei migliori locali notturni della città.



Sponsored By
Crete, the island inside You

DESTINAZIONI A CRETA

ARTICOLI CORRELATI