SKIATHOS

LA REGINA DELLE SPORADI

Ombrelli su una spiaggia esotica a Skiathos

Simbolo della terra promessa che tutti cercano, la magica Itaca ti riempie di ispirazione in un viaggio attraverso una ricca storia, paesaggi mozzafiato e bellissime spiagge.


"Quando prenderai la strada di ritorno per Itaca, spera che il viaggio sia lungo, pieno di avventure, pieno di cose da imparare", scrisse il grande poeta greco Constantinos Cavafis. Un viaggio può fornire miti e immortalità? Può, se la destinazione finale è Itaca. Il viaggio avventuroso e tumultuoso di Ulisse verso la sua terra d'origine rese mitica quest'isola ionica. L’ ha trasformata in un simbolo di ispirazione e conforto per viaggi spirituali.

Il tuo viaggio in questo paesaggio unico avrà anche come motivazione la leggenda! Visita splendide baie, spiagge bellissime e paesaggi boscosi che si estendono fino al litorale, tanto amati da navigatori e velisti. Chiacchierate con la gente del posto, famosa per il suo senso dell'umorismo ironico, in villaggi tradizionali, sarai attratto dalla baia di Kioni e ti stupirai dai medievali Anoghì ed Exoghì. È un'isola per gli amanti della riflessione e della tranquillità, per i viaggiatori eccitati dalla scoperta, tutto ... per chi è alla ricerca della propria Itaca privata.


Cosa fare a Itaca


L'isola di Ulisse
Capitale del regno di Ulisse, Itaca fu abitata per la prima volta nel Neolitico. Nonostante la ricerca, l’ Itaca di Omero non è stata ancora scoperta. Tuttavia, gli scavi hanno portato alla luce più di 30 siti archeologici. E tutti noi vogliamo credere che un giorno, non troppo lontano, il palazzo di Ulisse verrà dissotterrato.


L’ Itaca Poeta
Nel 1910, l'Itaca di Omero ispirò Cavafis a scrivere uno dei poemi più potenti di tutti i tempi, recante il nome dell'isola.


Kioni: una baia nella valle
È impossibile non innamorarsi di Kioni - specialmente quando si arriva in barca a vela nella baia riparata, con il suo tradizionale e pittoresco villaggio di pescatori. Case in pietra con cortili pieni di fiori, piccole caffetterie e ristoranti con tavoli sull'acqua e bar alla moda, sono all'ordine del giorno qui. Con i primi passi sul lungomare, Kioni ti porterà in un affascinante viaggio in una storia iniziata nel 16o secolo.


Un tocco di lusso
Hotel d'arte, sofisticati hotel boutique, ville di lusso con piscine private ... il tuo soggiorno a Itaca sarà certamente indimenticabile. La villa sulla spiaggia di Schinos è diventata di per sé una destinazione. È stata il ritrovo preferito non solo per Onassis e Jackie O, ma anche per le altre celebrità che hanno soggiornato qui come Madonna, The Beach Boys e il cast di Mamma Mia.


Immagini di Itaca



Vathì e Lazareto: la signora dell'isola
Costruito all'interno di questa baia di acqua profonda, simile a un fiordo, il capoluogo dell'isola conserva il suo fascino e la sua tradizionale architettura ionica. Musei, caffè, negozi, bar aperti tutto il giorno, ristoranti ed eleganti hotel costituiscono la parte principale della città. A pochi passi si trova lo storico isolotto del salvatore, Lazareto, con la sua piccola chiesa del 17o secolo.


Il Monastero di Katharon
Un faro religioso, il monastero di Panaghià tis Kathariotissas, patrona di Itaca, eretto nel monte omerico di Niritos, il posto più bello dell'isola, è un'attrazione notevole dal 1696. Da non perdere la sua festa il 7 settembre.


Le gemme nascoste di Itaca


Un parco giochi naturale: i menhir di Anoghi
Nel villaggio medievale di Anoghi, troverai stupendi monoliti rocciosi, noti come menhir. Sono interamente opera della natura, ma la loro estremità a forma di cono, che sembra essere fatta dall’ uomo, ricorda paesaggi della serie Game of Thrones! Il più impressionante di essi si chiama Araklis.


Immersioni subacquee
A Itaca, nel profondo del mare, troverai le splendide vallate, le grotte e le barriere coralline di Poseidone, perfette per le immersioni subacquee. Se sei fortunato ti potrai trovare faccia a faccia con una delle foche monache del Mediterraneo (Monachus Monachus) che si rifugiano sulle coste rocciose dell'isola.


La grotta di Loizos
Situata fuori Stavròs, prende il nome dall'uomo che si arricchì vendendo ai trafficanti di oggetti antichi, monete d'oro che aveva trovato nella grotta. La grotta era un centro di culto dal primo periodo elladico al 1o secolo dC, come attestano le statue di divinità come Artemide, Atena, Hera e altre trovate lì.