IN BARCA A VELA VICINO ALL’ACROPOLI

Navigando nel golfo argosaronico

Destinazioni popolari per esperienze in barca a vela vicino ad Atene

Le isole dei golfi Saronico e Argolico sono particolarmente apprezzate dai marinai, soprattutto perché eccezionalmente vicino ad Atene. Nonostante la loro vicinanza alla megalopoli, sono ricche di atmosfera e fascino come le lontane cugine della parte più distante dell’Egeo. L’intera area ha conservato intatta la sua bellezza naturale, valorizzata dal senso della storia, con deliziosi piccoli porti e insenature.

Tra i loro punti di forza il fatto che la costa meridionale dell’Attica le protegga dai forti venti e dal mare mosso, che combinato al riparo offerto dal braccio del Peloponneso settentrionale rende i golfi, a tutti gli effetti, gigantesche baie chiuse, con una calma immota e mari sicuri che consentono di fare vacanze in imbarcazioni da diporto in Grecia a gruppi o famiglie.


Le più rinomate destinazioni per amanti della nautica di diporto vicino ad Atene

Le più rinomate destinazioni per amanti
della nautica di diporto vicino ad Atene


1. Attica: in Attica, si trovano alcuni dei migliori porti turistici organizzati, tra cui Zea, Flisvos (che non ha nulla da invidiare a Monaco), Faliro, Alimos, Glyfada e Vouliagmeni. Partendo da uno di questi, potrete navigare verso ovest con la vostra barca a vela per esplorare le spiagge e i villaggi costieri del Peloponneso - Loutra Oraias Elenis, Korfos, nuova e antica Epidauro - o verso sud-est verso Sounio, immergendovi in alcune delle più sofisticate località balneari dell’area di Atene. Per un’esperienza davvero speciale, trascorrete la notte ai piedi del Tempio di Poseidone. È magico in qualsiasi momento della giornata, ma in particolar modo con la luna piena.

2. Poros: la destinazione ideale vacanze in barca a vela vicino ad Atene, Poros si trova a 25 miglia nautiche dal Pireo, a due passi dal Peloponneso vicino a Galata. Un’isola rotonda e boscosa, il cui lato ovest è dolce e il mare somiglia ad un placido lago. Attivate il vostro ecoscandaglio perché il fondale può essere poco profondo vicino a Galata e verso l’uscita orientale. All’interno dello stretto si trovano numerose insenature sicure dove è possibile gettare l’ancora per una nuotata o una notte tranquilla lontano dal vivace porto con le sue taverne e bar. Per contro, il lato est dell’isola è esposto ad acque complessivamente più agitate.

3. Aegina: Aegina, dalla forma triangolare, si trova 12 miglia nautiche a sud del Pireo. Potrete scorgere la sua caratteristica montagna a punta e la sua città portuale sin dalla costa. Il porto ha un’atmosfera del XIX secolo, con le sue stradine strette, edifici neoclassici e colorate taverne di pesce e caffè disposti lungo il litorale. È possibile ormeggiare nel porto interno e acquistare frutta e verdura fresca dai caicchi galleggianti nelle vicinanze.

Gli amanti dell’antichità vorranno visitare il tempio di Aphaia, situato in una pineta sopra la costa nord-orientale dell’isola. Uno dei templi arcaici meglio conservati in Grecia, vanta anche una splendida vista sul Golfo Saronico e sulla costa fino a Sounio. Tornati a bordo, potrete navigare verso sud fino all’ex villaggio di pescatori di Perdika o ad est fino alla località di Agia Marina. Per una nuotata, fate un salto a Vaia, chiamata anche Germanika, una meravigliosa baia con spiagge esotiche e acqua trasparente.

4. Angistri: Angistri è un’isola piccola ma molto boscosa a sole 3 miglia nautiche a sud-ovest di Egina. È bordata di piccole insenature che si riempiono di marinai ateniesi nel fine settimana. Nonostante sia rinomata tra i turisti, gli stranieri e i greci, il suo ampio porto conserva ancora il fascino incantato del vecchio mondo.

5. Methana: la penisola di Methana nel Peloponneso si estende a ovest, oltre Aegina e Angistri. Vathy, un villaggio di pescatori che si affaccia su un porto piccolo ma profondo, è un buon posto dove trascorrere una notte o due. Si trova sulla strada per la baia di Epidauro. In estate, cosa può esserci di più divertente che navigare in barca sin lì e assistere a uno spettacolo nel famoso teatro antico.

6. Hydra: una delle isole più drammatiche e fotogeniche della Grecia, Hydra non potrebbe essere più differente dalle altre. Rocciosa, ripida e spoglia, ha poche baie protette ma il suo porticciolo è così popolare che le barche sono spesso ormeggiate a tre livelli di profondità. Le barche di grandi dimensioni devono contattare la polizia portuale prima di entrare per verificare la disponibilità degli ormeggi. Ci sono molte ragioni per cui Hydra è una delle destinazioni per barche a vela più popolari in Grecia; la vicinanza al Pireo (36 miglia nautiche); le belle dimore in pietra risalenti al periodo in cui era una potenza mercantile nel XVIII e XIX secolo; le boutique eleganti, i bar, caffè e ristoranti; l’assenza di veicoli... la lista è lunga.

Passegiate con calma tra i vicoli, risalite i gradini che fungono da strade oltre le case più alte per una veduta panoramica spettacolare del porto. Per le spiagge, è necessario circumnavigare l’isola verso est, ma quando le avrete raggiunte saranno a vostra totale disposizione. Oppure potete dirigervi verso Trikeri o Dokos, isolette disabitate che meritano una nuotata e un pernottamento prima di dirigervi a Spetses o verso le insenature del Peloponneso vicine ad Ermioni.

7. Spetses: Anch’essa ricoperta da una pineta, Spetses, una dolce isola greca con una storia simile a quella di Hydra, è una delle mete preferite dai benestanti, ma non è sfarzosa. Anche qui troviamo palazzi aristocratici lungo la costa, tra il porto principale, Dapia, il vecchio porto, dove si può gettare l’ancora o ormeggiare, e il porto interno, Baltiza, che è assolutamente sicuro. Gli appassionati di nautica vorranno ispezionare gli ultimi cantieri tradizionali, così come la casa/museo della fiera rivoluzionaria capitana del mare, “signora” Bouboulina, alle spalle di Dapia.

I grandi yacht possono gettare l’ancora accanto al grande pontile vicino all’Hotel Poseidonion, costruito un secolo fa. Nel mese di giugno, Spetses ospita una classica gara di imbarcazioni e nel mese di settembre la Marina Militare celebra una storica battaglia navale contro gli ottomani. Yacht straordinari si riuniscono in entrambe le occasioni. L’isola è circondata da belle spiagge boscose, dove è possibile ancorare in sicurezza, mentre in numero maggiore se ne trovano al di là del tratto di mare a Kosta, Porto Heli ed Ermioni.